Foldcast vince la sesta edizione e il premio del pubblico

Il Palazzo dei Congressi di Lugano ha ospitato la Cerimonia di premiazione che ha segnato la conclusione della sesta edizione del nostro programma di accelerazione. Ad aggiudicarsi il primo premio assegnato dalla Giuria Nazionale è stato Foldcast, che con il suo software in grado di progettare casseri in carta ha vinto anche il premio del pubblico. Al secondo posto si è classificato Cognitive Inspect, seguito al terzo da Securified, al quarto da SkinMind e al quinto da WiSort. Fondazione Agire ha attribuito i suoi desk presso il co-working del Tecnopolo Ticino, per un anno, a Archiater, Rotorborne e WiSort, che si aggiudica anche il premio speciale di Hemargroup e avrà così la possibilità di sviluppare ulteriormente il suo prototipo.

I vincitori dei premi

  • Foldcast (1º posto, premio del pubblico): Ha sviluppato un software in grado di progettare casseri in carta, che vengono pretagliati e spediti sui cantieri o in fabbrica, dove vengono poi assemblati. L’utilizzo della carta consente di produrre casseri a basso costo e completamente riciclabili e riduce l’utilizzo di calcestruzzo del 50%.
  • Cognitive Inspect (2º posto): Si tratta di un software che consente di monitorare le apparecchiature industriali con il supporto dell’IA e individuare o prevenire eventuali problemi o situazioni pericolose, riducendo i tempi di inattività e migliorando l’efficienza e la sicurezza degli impianti produttivi.
  • Securified (3º posto): Propone un sistema per effettuare analisi dei dati sicuri nei cloud. Grazie all’indipendenza da meccanismi di sicurezza specifici, consente l’esecuzione in qualsiasi cloud e su qualsiasi server. È inoltre in grado di selezionare e combinare diversi meccanismi di sicurezza.
  • SkinMind (4º posto): App che consente ai pazienti di autodiagnosticare le lesioni cutanee grazie all’utilizzo della dermatoscopia digitale. Grazie ad algoritmi di intelligenza artificiale, è in grado di fornire feedback immediati agli utenti e determinare la necessità di ulteriori analisi, nonché di monitorare i cambiamenti delle lesioni melanocitarie nel tempo.
  • WiSort (5º posto, Premio Fondazione Agire, Premio Hemargroup): Ha progettato un cestino intelligente per la raccolta differenziata basato sull’intelligenza artificiale. Se un rifiuto viene gettato nella categoria sbagliata, il sistema lo riconosce e lo sposta nel contenitore corretto, evitando contaminazioni tra diverse categorie di rifiuti e migliorando la qualità della raccolta differenziata.
  • Archiater (Premio Fondazione Agire): Il dispenser per farmaci intelligente in grado di preparare le dosi corrette da somministrare al paziente e monitorarne la corretta assunzione. L’app funge inoltre da assistente digitale per i prestatari di cure, riducendo il carico di lavoro e semplificando la comunicazione con medici e farmacie.
  • Rotorborne (Premio Fondazione Agire): Sta sviluppando un velivolo multirotore a pilotaggio remoto, dotato di motori elettrici e caratterizzato dalla massima modularità. Gli operatori possono sostituire i moduli in soli 20 minuti, rendendo il velivolo flessibile a seconda delle esigenze e del tipo di carico da trasportare.